Focus

Articoli tecnici, suggerimenti ed altre informazioni in questa sezione.


A & A ovvero Arco ed Alcool di Serena Pisano

Parlando di doping: A&A ovvero Arco e Alcool

Eccoci nuovamente…
Verrò subito al dunque:<…Ne consegue che alcune categorie di atleti potrebbero trarre dei vantaggi dall'assunzione di alcool, principalmente in quegli sport in cui sono richieste freddezza e coordinazione, ad esempio il biliardo ,il tiro a segno,il tiro con l'arco..> da 'IL CONI CONTRO IL DOPING' (dott. Francesco Botrè).
E ancora trovo <…l'alcool è stato particolarmente usato negli sport che richiedono un'estrema stabilità e precisione, come il tiro con l'arco..>. Allora controllo se tutte le bottiglie d'alcool in casa sono ancora piene e poi corro a capirne di più!

QUALCHE NUMERO E UN PO' DI FISIOLOGIA…
L'alcool, più specificamente l'alcool etilico o etanolo è classificato come una sostanza ad azione depressiva. Una bevanda alcolica contiene 28 g di alcol al 50%, troviamo così che in una birra è presente il 4% d'alcool, mentre in un bicchiere di vino dall'11 al 14% di etanolo. Lo stomaco assorbe dal 15 al 25% dell'alcool ingerito. L'alcool rimanente viene captato dall'intestino tenue e ridistribuito nei diversi compartimenti liquidi e nei tessuti, in particolare nel sistema nervoso centrale. L'assenza di cibo nel tratto digerente facilita l'assorbimento di alcool. Il fegato , riconosciuto come il principale organo deputato al metabolismo dell'alcool, lo rimuove a un tasso di 10g per ora, ossia l'equivalente di una bevanda alcolica. I limiti legali stabiliti per definire la soglia di intossicazione da alcool variano da 0,11 a 0,16 g/dl e una concentrazione nel sangue più elevata di 0,40 g/dl (circa 19 bibite alcoliche ingerite in 2 ore), conduce al coma con depressione respiratoria e a morte (Williams M.H.' Exercices, fitness and Healt ' )

GLI EFFETTI A LIVELLO PSICOLOGICO
Alcuni studiosi sostengono che l'uso di alcool prima della competizione, riduca la tensione e l'ansia (effetto ansiolitico), accrescendo la sicurezza in se stessi e promuova inoltre l'aggressività. Infine grazie all'iniziale, sebbene transitorio, effetto stimolante l'alcool facilita la disinibizione neurologica. Successivamente però produce una depressione neurologica generalizzata (sulla percezione visiva, sulla memoria,sul linguaggio e sul coordinamento motorio) che è direttamente in rapporto con la concentrazione dell'alcool nel sangue.
L'ingestione di etanolo riduce il tremore muscolare. Per ottenere l'effetto anti-tremore sono stati inoltre utilizzati farmaci conosciuti come beta-bloccanti, di cui vi parlerò prossimamente.

GLI EFFETTI COLLATERALI
La maggior parte delle ricerche indica che l'alcool può causare effetti collaterali che pregiudicano la prestazione (effetto ergolitico).
1. La depressione del sistema nervoso centrale provocata dall'uso di alcool può ostacolare la riuscita in tutte le competizioni sportive nelle quali sono richieste specifiche doti come l'equilibrio, la coordinazione oculo-manuale, la reattività e la capacità di valutazioni rapide.
2. Da un punto di vista fisiologico, l'alcool provoca danni alle funzioni cardiache e depressione acuta della contrattilità del miocardio.
3. L'alcool aumenta la disidratazione conseguente allo svolgimento di attività fisica in ambiente caldo. Infatti agendo come un potente diuretico, può compromettere la termoregolazione durante l'attività fisica , sottoponendo l'atleta a maggiori rischi di ipertermia.
4. Infine poiché l'alcool possiede un'azione vasodilatatrice periferica, se ne dovrebbe sconsigliare il consumo in ambienti freddi. Un "bicchierino" non riscalda !!

Alla prossima….
SERENA PISANO